domenica 23 giugno 2013

Brioche da riempire con la Pasta Madre

Buon Giorno Golosi! Sono all'apice del concetto delle colazioni...

Siamo alla frutta.. no no no no  siamo alle Briochine!!!


Da qualche tempo nel mio frigorifero vive un animaletto... non ha ancora un nome.. ma vive e cresce e regala moltissime soddisfazioni alla padroncina.

Ma cominciamo dagli AVI!!!! aaaavvvvviiiiamoci :)

Ho l'allergia alimentare al nichel... il che esclude dalla mia alimentazione (parlando di dolci) cioccolata, frutta secca e anche dolci lievitati con lievito chimico o lievito di birra (pare, non ne sono certa).

Per andare sul sicuro e non avere il rischio di accumulare il nichel ho conosciuto il Lievito Madre. L'ho preso essenzialmente per preparare la pizza, ma finora la pizza non c'è stata nel mio forno....
Ho fatto due tipi di pane, un paio di dolci e infine le brioschine...

il tentativo numero 1 del pane calabrese
Dopo il secondo rinfresco della pasta madre mi sono resa conto che sono caduta in schiavitù.

Personalmente ci tengo moltissimo che non ci siano gli sprechi in cucina, quindi quando rinfresco la pasta madre e mi esplode nella coppa... io conservo 200/300 grammi circa, ma il resto lo impiego a impastare e cucinare qualcosa.

Ovviamente il tempo mi sta aiutando... la casa anche senza forno sta sui 30 gradi e mettersi a impastare (non è così proprio facile facile) o accendere il forno per un ora... è un suicidio.. .ma che devo fare? non posso mica buttare via quella preziosità....

Quindi il consiglio a tutti i miei amici e amiche laggiù o lassù che pensano di adottare un LiCoLino (Lievito in Coltura Liquida (credo) ) di pensarci bene... dovrete affrontare tempi bui senza poter fare la dieta e dovendo  sfornare e impastare una delizia dopo l'altra... Dovrete imparare le tecniche di impastamento come Batti e Piega :D e dovrete conoscere molte persone in gamba che fanno il pane o pizza o brioches  più bellisofficideliziosi dei vostri, che pubblicano foto dicendo "oh è un po' bruttino ma può andare" e nella foto sarete costretti di vedere le bontà incredibili sentendovi completamente inadeguati .. .ma non potrete abbandonare facilmente.. perché al successivo rinfresco ... non resisterete e accenderete il forno.

Chiusa parentesi dei fieri possessori dell'animale LiCoLi passo alla ricetta... Dai... finalmente.. :) lo dico io... se no rimango qui a chiacchierare per secoli... ed è molto tardi.


lunedì 17 giugno 2013

Creme Carameline fro!

E mentre inesorabilmente mi avvicino al post numero CENTO ... mi sbizzarrisco con la frolla e dolci tipici... Perchè così, voglio che i dolci si presentino a modo mio.

Mangiati appena fuori dal frigo sono bocconcini freschi dolci e con una punta salata. Ricordano creme Caramel. Però la frolla sotto lo fa sembrare qualcosa di diverso.


Per la metà di Giugno speravo di poter già presentare qualche dolce fatto con le fragoline coltivate nel mio mini-orto sul balcone. Ahimè la pianta di fragole ne produce una ogni due settimane... buone per carità , ma leggermente troppo poche per creare un dolce. Forse dovrei buttarmi sulla pasticceria molecolare...


sabato 15 giugno 2013

Crostata alle pesche e il blocco pasticciero...

Conoscete bene il blocco dello scrittore vero?

Questo fu il mio blocco della pasticcera.... Un mese intero senza fare dolci, senza pubblicare post e ricette....

Il forno si ricoprì di ragnatele e la solita fornitura di ingredienti "pronti all'uso" si prosciugò in un batter d'occhio.... Niente sembrava potesse salvare la situazione... Ogni speranza era perduta... Le teglie abbandonarono i loro sogni di diventare fattori di grandi opere d'arte.

Dopo questa pausa di riflessione.... incerta di quello che stavo facendo presi in mano gli attrezzi e i pentolini.... ed ecco... che a un tratto... scoppiò quella scintilla magica!!!! E l'ispirazione s'impossessò di me...


Swuooshhhhhhh .......

Non per vantarmi, ma da quando ho ripreso a fare i dolci il tempo estivo si è finalmente stabilizzato.

Non c'è di che.. (disse soffiandosi sulle unghia con sufficienza)