giovedì 9 maggio 2013

Il battesimo di PDZ


Chiedo perdono per la qualità delle foto. Mi ci è voluto un bel po' per preparare e decorare queste tortine e quando arrivò il momento per fare le foto ero talmente esausta che sono riuscita a fare .. beh quel che ho potuto fare alle 4 del mattino con il sonno negli occhi :)

Devo ammettere, la Pasta di Zucchero non è la decorazione dei dolci che preferisco, sopratutto quando viene utilizzata per ricoprire completamente le torte. 

La pasta di zucchero è zucchero puro (quasi) e ce ne vuole una quantità industriale... disgustosamente industriale... ovviamente tutta quella quantità di zucchero altera se non rovina il sapore della torta. Ad alcuni può piacere probabilmente e magari mangiata così, in piccole quantità della misura di un fiorellino (ad esempio) non brucia completamente le papille gustative e fa ancora sentire il sapore vero della torta.

Ma dato che a contatto con panna, creme etcuetera la pdz colorata tende a perdere il colore (tratto dall'esperienza di orribili tortini di frolla,crema pasticcera e peperoncini di PDZ che sono colati dando effetto dell'occhio insanguinato, che pur essendo un ottima idea per halloween non era l'idea per il compleanno.


Quindi serve una superficie che non suda. Che nel caso della Cheesecake da forno è perfetta, oppure in una torta così serve la crema di Burro meringata, oppure una meringa leggermente cotta.
Ovviamente la crema di Burro, solitamente utilizzata per isolare le torte, per ricoprirle di PDZ, oppure così per decorazione, altera pure leggermente il sapore. Ma non così tanto come la PDZ, è un alternativa diciamo. Lo è per me. Anche se la manualità deve ancora venire.

Ho provato a rendere la torta più liscia possibile senza applicare una tonnellata di crema di burro e a meno che non congeliate completamente la torta, è un impresa molto difficile.
Comunque raffreddate bene la torta prima di ricoprirla di crema di burro, se posso darvi un consiglio.
Per fare questa tortina di Battesimo ho utilizzato una nuova ricetta per la PDZ che richiede l'uso di glicerina alimentare,che la rende più elastica.

Prima di tutto ho preparato i fiorellini, bianchi, rosa e viola (ho aggiunto un filo di blu alla pdz rosa ed è uscito un bel violetto). Dentro ogni fiorellino ho incollato una pallina argentata.

Poi ho preparato le scarpette usando un modello da ritaglio tutto mio. Vi consiglio di scaricarne uno che vi piace (quelli per fare una scarpetta vera) e usarla per la vostra. Eccone un paio d'esempio


Unico problema è che per asciugare la parte sopra della scarpetta dovreste mettere un oggetto sotto di esso per darle forma, altrimenti fate una pallina di PDZ e la infilate dentro per darle forma.
Ai bordi di ogni pezzo fate dei buchini di spaziatura regolare per darle l'effetto della cucitura.
E poi successivamente, quando si saranno ben asciugate e indurite, attaccate i fiorellini. Dato che i fiori si erano asciugati fin troppo bene ho dovuto incollare i fiori con la glassa.

Se vi cimentate in questa impresa armatevi di pazienza ed iniziate ben in anticipo per non fare la mia fine di dover finire la torta per le quattro del mattino.

Ovviamente un pezzettino di torta l'ha mangiata pure Luigi, quindi...



Buona colazione Luigi!!!

Nessun commento: