sabato 23 febbraio 2013

Panna cotta tutta rosa


Da sotto la neve vi scrivo!!! In questa notte bianca e nevosa il pupazzo di neve che giace nel giardino condominiale  aspetta la sua porzione di panna cotta. 

Ma cosa dico mai?

Panna? 

Cotta?

Banalità?

Penniennte... è una Panna cotta Tutta Rosa... con le rose con Fragole rosa (rosse d'inverno no , parliamone, comunque buone e soddisfacenti) e gelatina quasi rosa.... :)

Quanti enigmi.

Non voglio incasinarvi molto, avete già le teste occupate con le votazioni... mi raccomando votate.... casino per la neve... chi sta in Emilia Romagna...



Dopo aver "scoperto" l'acqua di rose la metto ovunque ormai (non è vero). Il sapore di latte/panna misto acqua di rose è una combinazione micidiale. 

Non avrei mai detto. Se posso consiglio a tutti di provarlo, un effetto inaspettato.

Quindi tornando alla panna cotta... Ho aggiunto qualche tocco tutto mio, perciò da un semplice dolce, la panna cotta tutta rosa è diventato quasi un dessert nuovo! Tutta rosa tutta mia... 


Perciò non vi annoierò ulteriormente e vi presento questa ricetta.. fidatevi è buona!!!

Ingredienti per 4/5 porzioni (dipende dal contenitore)

350 ml di panna
150 ml latte crudo (latte intero per chi non ha la fortuna di abitare davanti al distributore di latte crudo)
120 gr zucchero + 20 gr per la gelatina
5 gr colla di pesce per la panna cotta + 4gr di colla di pesce per gelatina sopra
2 cucchiaini di estratto di vaniglia (1 bacca di vaniglia(
1 cucchiaino di acqua di rose
4/5 fragole grosse
2 cucchiaini di aceto di lamponi



Fondamentalmente la quantità di gelatina nella panna cotta è molto bassa, perciò consigliabile servirla in contenitore... le mie nei bicchieri da Martini 007 :)

Mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda. Mettete a  fuoco lento nel pentolino la panna, il latte, lo zucchero...  portatelo quasi a ebollizione e aggiungete la gelatina facendola sciogliere bene dentro.

Appena la gelatina si sarà sciolta spegnete la fiamma e aggiungete la vaniglia e acqua di rose... (nel caso usaste la vaniglia in bacche togliete i semini e metteteli dentro il latte insieme alle bacche all'inizio della cottura... Ovviamente levate le bacche prima di mettere dentro la gelatina.)


Versate tutto nei contenitori e fate raffreddare per 4/6 ore (una notte)


Il giorno dopo... diciamo... preparate la gelatina.. versate nel pentolino 150/200 ml di acqua con la gelatina... e lasciate ammorbidire per qualche minuto. Aggiungete lo zucchero e accendete la fiamma lenta. Appena si sarà sciolto lo zucchero e la gelatina spegnete la fiamma e versate dentro l'aceto di lamponi.

Tagliate fragole a rondelle alte 2/3 mm.. Sistematele sulla panna cotta... e versate un velo di gelatina. Mettete tutto nel frigo per una decina di minuti.

Ora versate il resto di gelatina sopra, quanto basta per coprire le fragole.

Mettete nel frigo per farla solidificare per almeno 10 minuti prima di servire.



Mentre si mangia questa panna cotta si sentono le rose, le fragole, lamponi... con freschezza e il bianco che ricorda che fuori è ancora inverno, il rosa in compenso porta aria di primavera...
Buona Colazione Luigi!

4 commenti:

Patty ha detto...

Ciao Jelena, felice di conoscerti e soprattutto grazie per essere passata a trovarmi. Un forte abbraccio, PAt

Jelena PasticciOVA ha detto...

Grazie a te.... il tuo blog lo seguo da tempo ormai :)

Michela @ COOKALASKA ha detto...

bellissima, sembra proprio squisita!

Jelena PasticciOVA ha detto...

Lo è lo è (♥_♥)