venerdì 23 settembre 2011

Torta Caprese al limone (molto limonoso limonetto limonino)


Dovuto alla rottura del frigorifero - la "tragedia" che sconfisse i tentativi e buoni propositi della PasticciOVA la rinomata pasticciona nel campo dei dolci poco riusciti.... in assenza di frigo le era passata la voglia di fare i dolci. non poteva conservarli, non poteva raffreddarli ne poteva comprare gli ingredienti freschi.... e poi con una bacchetta magica e dopo soltanto 20 giorni (è la bacchetta a disel) il frigo è riapparso.... e il regno della pasticciova fu salvato... e fu indetta una festa del dolce... con il primo dolce Avanti Rottura Frigo (ARF) fatto.

Sono tornata amici e amiche a blaterare, raccontare cazzate e cercare di fare qualche dolce commistibile.... riusciranno i nostri eroi in questa impresa? spero proprio di si... percioooooooo intanto vi ricordo del Contest delle ricette Festive.... il banner è proprio sulla vostra destra che vi guarda con l'occhio vigile al biscotto al pistacchio.

E ora la RICETTA!!!!!

Lo ammetto, la ricetta sembrava talmente buona che non sono riuscita a fare alcuna modifica. L'unica differenza è che ho messo la mandrola già comprata grattuggiata ma sono sicura che l'aroma e il sapore del dolce quadruplica se le tritate a casa.
Ricetta presa da qui. Testata sui colleghi, amicii e amore mio al quale, mi pare non piacciono i limoni e non gli è piaciuta appunto per la sovrabbondanza di limoni. A tutti gli altri me compresa si ^_^ meglio così, per me, che ne rimane di più.

Ingredienti
per una tortiera a cerniera 22/24 cm di diametro
3 uova
250 gr di zucchero semolato
250 gr di mandorle tritate (anche farina di mandorle)
2 limoni bio (la buccia)
150 gr di burro
1 cucchiaio (raso) di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 tazzina di limoncello


Per la glassa (la prossima volta per i miei gusti ne userei un terzo di glassa)
80 gr di zucchero a velo
2 limoni (il succo)
2 cucchiai di limoncello

Prima di tutto fate un po' di rumore e sbattete a lungo le uova con lo zucchero e pizzico di sale. Come per il pan di spagna.
Aggiungete con la frusta, delicatamente senza far smontare l'uovo, la farina di mandorle, il burro fuso e raffreddato( povero, dateli una tachipirina, un termometro e un Scottex) , la farina con il lievito (setacciatissimi) e la buccia grattuggiata di limoni.
Aggiungete il limoncello e versate il composto nella teglia a cerniera imburrata e infarinata.
Cuocete nel forno preriscaldato a 180° per 30 minuti poi sfornate senza prova stuzzichino... è pronta parola di SCOUT.... (è uscito ora)

Preparate la glassa con il succo di due limoni+ zucchero al velo e poi aggiungete il limoncello. Bucherellate la torta con lo stuzzicadenti. Versate la glassa sopra la torta aiutandovi con il cuchiaio ...così perchè non avete altro da fare... nooo perchè così la glassa si distribuisce più uniformemente sciocchine.

Fate rafreddare il tutto per benina ed ora potete togliere la torta dalla cerniera... spolverare decorare talgiare frullare salare pepare ..... e pronta per servire....


E nonostante dica che ci sia TROPPO limone (è una torta al limoneeee zuccotto) Buona colazione Luigi.

Nessun commento: