sabato 23 aprile 2011

Crostatine Pasqualine (ovvero crostate femmine di nome Pasqualina, che avete capito? ^_^ )

Dopo il "silenzio stampa" riemergo con questi dolcetti che ho fatto in occasione dell'imminente Pasqua.
Si si le crostate non sono tipici dolci Pasquali ma considerando che Pasqua è  in primavera e la pimavera è il sinonimo di fragole, fiori, colori, odori, sapori :) la crostata mi sembra più che coerente per celebrare questa festa.
Le crostatine sono dolci spettacolari. Si possono preparare i gusci in anticipo e farcire per il momento di mangiare con quello che si ha nel frigo. Non sono difficili da fare e piacciono a tutti dieri (chi osa a dire di no si vedrà volare una crostata in testa a mo di freesbe ^_^)

Gli ingredienti che riporto sotto mi sono bastati per 6 pirottini piccoli, una crostatina media (10cm diametro circa) e una crostata grande (24 cm diametro)
La ricetta per i gusci l'ho presa in prestito dal blog Ale Only Kitchen. Grazie ^_^

Ingredienti:
Per la pasta frolla al cacao
250 gr farina
125 gr burro
1 cuchiaio e mezzo di cacao amaro in polvere
2 tuorli
80 gr di zucchero
1 pizzico di sale
mezzo baccello di vaniglia
scorza grattugiata di 1 limone non trattato

Per la crema:
Crema pasticcera (1/2 lt latte)  - ricetta qui.
150 gr mascarpone
1 cucchiaio di zucchero

500/400 gr fragole
4 kiwi
ribes rossi

Per lucidare la frutta la ricetta qui.

Preparate la frolla. Setacciate la farina con il cacao e impastate con il burro freddo a tocchetti finche non diventi tutto bricioloso.
Aggiungete i tuorli, la vaniglia, lo zucchero, la vaniglia e la scorza. Lavorate l'impasto avvolgetelo nella pellicola e diponete nel frigo per 1 ora.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera e fatela rafreddare. Poi montate il mascarpone con lo zucchero per farlo ammorbidire e mescolate dentro la crema con una spatola.
Nel frattempo stendete l'impasto alto 3 mm circa e rivestitevi i stampi imburrati. Schiacciate l'impasto con fagioli secchi su carta da forno e lasciate gli stampi a riposare nel frigo. Riscaldate il forno a 180 gradi e cuocetevi i cusci per 15/20 minuti. Poi svuotateli di legumi e fate asciugare nel forno altri 5 minuti. Fate rafreddare e toglieteli dagli stampi.

Riempite i gusci con la crema pasticcera, decorate con la frutta e spennellate con la lucida (come cavolo si chiama? :) )
Un altro piccolo accorgimento, ricordatevi di leccarvi i baffi... :P

A chi viene il baffo da latte, a chi da capuccino, a chi da birra, a Luigi verrà da Crostata :)
Buona Colazione Luigi!!!

Nessun commento: