sabato 24 dicembre 2011

Gingerbread cookies e il Natale

Cari amici!!! Sta arrivando... è arrivato..... Oggi  la vigilia di Natale e domani è Natale. Tutte le corse contro il tempo tra sfornare fare regali sistemare chissachealtrofare sono finite non ci resta che godere questi splendidi giorni.
Questo è il mio post Natalizio!!! Vi auguro delle belle feste speziate golose sfiziose e allegre!!!

AAAAAAAAAAAAAAAAUGURIIIII!


Ingredienti per 4/5 teglie da forno (teglie quelle incorporate nel forno)
350 gr farina 00
150 gr zucchero di canna
150 gr burro
150 gr miele
1 uovo
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini e mezzo (anche 3) di zenzero in polvere
1 cucchiaino( anche 2) di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaino e mezzo di sale

Per glassa un albume piccolo, qualche goccia di limone e 150 gr zucchero al velo (ne esce tanta di glassa se riuscite dimezzate squartate le proporzioni)

domenica 11 dicembre 2011

Torta di mele e cuori di "vetro"

"Esci da questo corpo!" - lo spirito Natalizio si è impossessato di me!!!

Mi sono data alle spezie, film di Natale, le mele, aromi di pasticceria di casa, decorazioni Natalizie e biscotti magici con finestrella.... Insomma è un periodo molto magico per me e cambiamenti e dolcezza e sorrisi e....

Ho mandato la letterina a Babbo Natale attraverso questo sito meraviglioso. Potete sbizzarrirvi e scrivere una letterina vera per poi spedirla per posta prioritaria... o potete semplicemente mandare una bella Mail, compilando il modulo sul sito... Insomma anche Babbo Natale si è attrezzato per i tempi che corrono :)

Poi una visitina al vivaio vicino a casa mia mi procurò una bellissima Stella di Natale che adesso incorona il centrotavola. L'armonia dell'atmosfera è completato con l'albero di Natale più bello che abbia mai fatto ( tshhhhh vi racconto un segreto... se dite ad alta voce "Questo è il più bel Albero di Natale che abbia mai visto o fatto!" e vedrete che quello si rinvigorirà e sarà bello e pimpante per tutta la sua durata)

Vi sembra sciocco tutto ciò? Ho parlato di magia prima... una festa magica si sta avvicinando e questi sono trucchetti magici dei quali vi consiglio di prendere spunto... e si è assolutamente tutto SCIOCCO.... !!!

Comunque tralasciando queste sciocchezze passiamo ad altre :)  Ecco la ricetta della mia torta di mele. La ricettina è molto semplice e il risultato  molto aromatico!!! Spero vi piaccia!

Ingredienti per teglia 22cm di diametro
5 uova
150gr farina
75 gr zucchero di canna
75 gr zucchero bianco
2 cucchiaini rasi di cannella
2 cucchiaini rasi di zenzero
noce moscata a piacere (1 cucchiaino circa comunque)
2 cucchiaini rasi di sale
2 mele golden
succo di mezzolimone
una ventina di nocciole
per finire grannella di nocciola, zucchero di canna e cannella

domenica 27 novembre 2011

Frollini Muscovado


Ok, finalmente mi sono divertita a fare i biscotti. Dico finalmente perché in realtà i biscotti fanno parte di quel ramo di pasticceria che mi piace di meno. Sarà che la sfoglia troppo croccante mi da l'idea dei biscotti poco riusciti. Se li faccio più alti mi rompo un dente a masticarli e se metto più burro sembra che navigano nel grasso.
Insomma... non riuscivo a trovare l'equilibrio....

Poi... come per molte altre ricette... apparve una ricetta di Montersino.... i frollini Muscovado... ed io.... come prima ... mi sono fidata ciecamente...

E contro tutte le mie aspettative... ho dovuto rifarli perché la prima "partita" fu divorata da me in un lampo... 

Se vi piace il caramello ... provate per credere.!!!
Ingredienti per  2 teglie e mezzo (teglie integrate nel forno)
180gr zucchero di canna
50gr panna
350 gr burro
50 gr zucchero di canna Muscovado (l'ho trovato come zucchero di canna Ecosostenibile alla coop...)
550 gr farina 00

domenica 20 novembre 2011

Crostata cheesecake al physalis e geleè di passion fruit



Una piccola introduzione? Naaaaaaaa
Ero talmente in latitanza che non vedo l'ora di postare quest'ultima mezza improvvisata.... Sono molto soddisfatta perché alla fine.... i conti sono tornati e i sapori si sono sposati.    è stato un bel matrimonio :)


Comunque bando alle ciance ecco la ricettina per la crostatina cheesecake con physalis e gelee di passion fruit.


Ingredienti per la crostatiera ( :) ) da 20 a 24 cm di diametro
Per la frolla
250gr farina 00
150 gr burro
100 gr zucchero semolato
40 gr tuorli
mezza bacca di vaniglia
mezzo cucchiaino di sale


Per la farcia
450 g di philadelphia classic
3 uova
100 g di zucchero
panna da cucina da 250 ml (oppure  è meglio usare la panna acida ce si può comprare in un negozio russo)
2 cucchiaia rasi di maizena
mezza bacca di vaniglia

Per copertura
100 gr polpa di passion fruit (circa 5 frutti)
physalis quanto basta
sciroppo di zucchero 50gr zucchero 50gr acqua
6 gr colla di pesce

sabato 5 novembre 2011

Tartufini al cioccolato con sorpresina... facili facili


Alessandro Borghese nella "Cucina con Ale" oggi ha dichiarato che i sui fans mandano a lui ogni giorno cesti di frutta e verdura in regalo... Eliminando tutti i pensieri bizzarri che avevano attraversato la mia testa tra i quali "C'è gente che muore di fame" e "chi invece non può permetterseli" la mia mente ha partorito il seguente pensiero... perchè quando facciamo un regalo a qualcuno e non sappiamo se possa essere utile o meno al posto di regalare una cosa e rischiare di sbagliare, non regaliamo un cesto di frutta e verdura? Frutta verdura pane acqua sono alcuni dei beni più preziosi che la nostra terra ci regala... Quale pensiero migliore per ringraziare con affetto l'ospitalità delle persone a noi care?

Comunque, sorvolando le polemiche ecco una ricettina facile facile per i tartufini al cioccolato. Le varianti possono essere numerosi sta a voi mettere in gioco la vostra creatività e fare abbinamenti impossibili.
Ingredienti per 30 tartufini grandi come una noce
30 pistacchi pralinati
120 gr zucchero al velo
2 tuorli
100 ml di panna
180 gr di cioccolato fondente
5 cuchiai di cacao amaro

domenica 30 ottobre 2011

Dal Tronchetto Foresta nera Alla torta delle grandi soddisfazioni



Il fatto che le ricette di Luca Montersino fossero mitiche lo avevo intuito già dopo aver aperto il suo libro per la prima volta. Questa invece ne è la riconferma.

In queste prime giornate di freddo vero l'anima richiede il calore del cacao, la coccola della panna montata, la tenerezza dei sapori... un ricordo dell'estate per un po' di nostalgia.

La ricetta si chiamava Tronchetto foresta nera.... Ho fatto il tronchetto ROTONDO :D in mancanza di quadro d'acciaio ho usato i bordi della teglia a cerniera della torta... con risultato non altrettanto preciso come con il quadro... ma.... oh il sapore non glie lo toglie nessuno...



Ingredienti per una torta teglia 24
Pan di spagna al cacao- per aggiungere il cacao sottrarre dal peso di farina il peso del cacao.
amarene
cioccolato per decorazione

Crema chocolatine:
60gr crema pasticcera
100 gr cioccolato al 50 %
350 gr panna montata

Panna al kirsch:
500 gr panna montata
125 gr zucchero
1 bacca vaniglia
25 gr kirsch


domenica 16 ottobre 2011

Zucca dolce e salata per un dessert coi fiocchi....


Beh questa non me l'aspettavo proprio.... ma partiamo dall'inizio... :) così  riuscirete a comprendere la mia sorpresa.
Il nome del blog è Colazione di Luigi e quindi il giudice assoluto e principale di tutti i dolci è Luigi. Che abbia gusti che tendono alla tradizione e semplicità (occhio non semplicità del sapore) e impressionalo con una ricetta elaborata sia complicato è un altro paio di maniche. Difficilissimo da stupire.... li mangia comunque i dolci... se invece pronuncia una sentenzan vuoldire che il dolce ha lasciato un segno... negativo più spesso...
Questa volta invece...
Appena elencai gli ingredienti fece una smorfia che non prometteva bene... c'erano molti componenti nuovi anche per me... c'era addirittura la zucca... non speravo nemmeno di sentire un commento.. al massimo un occhiataccia....

il dolce... venne risucchiato nel buco nero in un nanosecondo con l'elevazione al più buon dolce da me eseguito in assoluto.... wow.....

Rimasi svenuta per un po' :) scherzo... comunque il suo parere mi ha entusiasmato molto... è il segno che sto cominciando probabilmente a imparare a gestire l'improvvisazione e l'equilibrio dei sapori... e ME GUSTA!!!

Con questo dolcino faccio un attentato terroristico ai palati del bellissimo blog Farina Lievito e Fantasia e al contest "Con un po di ... zucca!" in collaborazione con Ballarini
e una piccola communicazione di servizio. Purtoppo dovetti cancellare il contest delle ricette festive... per l'eccessivo numero dei partecipanti "*_* ... I'll be back.... in primavera :D

Sorvolando allegramente sopra i vari argomenti che potrei toccare in questo post facendovi annoiare a morte passo alla ricetta... E provatela...  è buona.... parola di Luigi.

Ingredienti per 10 coppette come da foto.
Per la dacquoise alle nocciole e pistacchi (biscotto/base del dolce)
100gr albumi
62 gr zucchero
94 gr nocciole e pistacchi tritati
25 gr farina di riso o di frumento
70 gr zucchero

Per la crema alla zucca
1/2 bacca di vaniglia
70 gr tuorli
 60 gr acqua
140 gr zucchero
100 gr zucca + un po di acqua
250 ml panna
10 gr gelatina

Per copertura
Zucca
Sale
Burro

lunedì 3 ottobre 2011

Zuccotto al cocco

Il mio primo zuccotto in passerella... Così senza copertura sembra quasi una zucca... dal che presumo sia derivato il nome zuccotto
Se l'origine del nome è diversa.... rivaluterò l'ipotesi... forse.

Avendo dovuto preparare un tiramisu per la cena da amici e non sopportando il fatto di fare SOLO il tiramisù... rivalutai lo zuccotto... rispondeva a due criteri fondamentali che lo sopraelevavono nella lista dei dolci candidati
1. Non l'avevo mai fatto prima
2. Lasciava spazio a improvvisazione (ogni dolce è così, a qui lo poi riempire con quello che ti pare.... veramente eh  .. provare per credere.)

Allora mi armai di uova... di noci di cocco e di Luca Montersino ^_^
Ingredienti per due zuccotti (coppa diametro 18 altezza 10 circa)
1 pan di spagna da 6 uova in teglia rettangolare
160 gr tuorli
220 gr albumi (totale sono 8uova medie circa)
50 gr zucchero
30 gr amido di mais
250 gr polpa di cocco (frullata con il latte di cocco)
12 gr colla di pesce
190 gr zucchero
50 gr burro di cacao in polvere ( ho sostituito con due noci di burro)
bagna al alchermes

venerdì 23 settembre 2011

Torta Caprese al limone (molto limonoso limonetto limonino)


Dovuto alla rottura del frigorifero - la "tragedia" che sconfisse i tentativi e buoni propositi della PasticciOVA la rinomata pasticciona nel campo dei dolci poco riusciti.... in assenza di frigo le era passata la voglia di fare i dolci. non poteva conservarli, non poteva raffreddarli ne poteva comprare gli ingredienti freschi.... e poi con una bacchetta magica e dopo soltanto 20 giorni (è la bacchetta a disel) il frigo è riapparso.... e il regno della pasticciova fu salvato... e fu indetta una festa del dolce... con il primo dolce Avanti Rottura Frigo (ARF) fatto.

Sono tornata amici e amiche a blaterare, raccontare cazzate e cercare di fare qualche dolce commistibile.... riusciranno i nostri eroi in questa impresa? spero proprio di si... percioooooooo intanto vi ricordo del Contest delle ricette Festive.... il banner è proprio sulla vostra destra che vi guarda con l'occhio vigile al biscotto al pistacchio.

E ora la RICETTA!!!!!

Lo ammetto, la ricetta sembrava talmente buona che non sono riuscita a fare alcuna modifica. L'unica differenza è che ho messo la mandrola già comprata grattuggiata ma sono sicura che l'aroma e il sapore del dolce quadruplica se le tritate a casa.
Ricetta presa da qui. Testata sui colleghi, amicii e amore mio al quale, mi pare non piacciono i limoni e non gli è piaciuta appunto per la sovrabbondanza di limoni. A tutti gli altri me compresa si ^_^ meglio così, per me, che ne rimane di più.

Ingredienti
per una tortiera a cerniera 22/24 cm di diametro
3 uova
250 gr di zucchero semolato
250 gr di mandorle tritate (anche farina di mandorle)
2 limoni bio (la buccia)
150 gr di burro
1 cucchiaio (raso) di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 tazzina di limoncello

domenica 11 settembre 2011

Torta svuota frigo.... crema al caffè e.. tanto il frigo è rotto

Cosa faccio se mi si rompe il frigorifero con dentro un sacco di uova caserecce? Faccio un dolce...

Peccato che per conservare la torta serve comunque il frigorifero... Per la gioia dei miei colleghi di lavoro ce se la sono sivorati in men che si dica.
E il giorno dopo "E la torta oggi non c'è?
Si fa presto ad abituarsi alle cose buone :)

Chiedo perdono a chi addentrandosi nella ricetta cercherà immagini del cuore del dolce... in compenso ne pubblico una carellata di quelli esterni. Con la mia gioia e orgoglio perchè finalmente ho comprato il cannello per abbrustolire i dolci.. e questo è il primo dolce al quale ho cercato di dare fuoco ^_^

Ingredienti
Per una torta con il pan di spagna da 5 uova.
1 pan di spagna da 5 uova (180 gr farina + 180 gr zucchero)
Crema pasticcera con 1/2 lt di latte +6 cuchiai di caffè nesquik per latte (o altro caffè solubile)
Meringa francese con bianchi di uova rimaste dalla preparazione della crema pasticcera.
1 bicchiere di zucchero e 125 ml di panna
Bagna al marsala o rhum

martedì 6 settembre 2011

Mandorle pralinate fuori stagione

Eh quando arriveranno le feste sarò ben allenata a fare le mandorle pralinate :)
Unico consiglio che mi sento di dare è di scegliere le mandorle di ottima qualità, non dal supermercato... sono più saporiti e croccanti dentro.

L'odore Natalizio,dolciastro di mandorle pralinate riempì la cucina... piccoli gnomi spuntarono dai loro nascondigli...
- finalmente vi ho stanati!!! - lanciai un urlo diabolico alla vista di piccoli capellini rossi e bianchi con campanella sulla punta.
I capellini scomparvero. Termometro segnava 38°.

Ecco....

Comunque la quantità di ingredienti è a vostra discrezione basta che rispettate le complicatissime, difficilissime proporzioni.
Ingredienti:
200 gr mandorle sgusciate non pelate (ma siii anche pelate)
200 gr di zucchero semolato
2 cuchiai di acqua

lunedì 15 agosto 2011

Ispirato a "Il Boss Delle Torte" e il pane irlandese fatto coi forni nuovi

Avevo detto niente più dolci? Ho mentito! :P
Comunque questo è il risultato di ciò che si pu fare con gli avanzi in casa.
Questo è anche il risultato di pochi ingredienti e procedimento semplice semplice.

Guardando "Il Boss delle Torte" la puntata dove cambiarono i vecchi forni vidi una ricettina del Pane Irlandese dolce con l'uvetta.
Trovata la ricetta del pane qui comunque in mancanza di alcuni ingredienti decisi di improvvisare.
E quindi il risultato è un panetto dolce adatto al thè pomeridiano o a una colazione.

Ingredienti:
250 gr farina + qualcosina
90 gr zucchero
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaini di bicarbonato
250 burro
2 cuchiai pieni di pinoli

domenica 14 agosto 2011

Posso dire una cosa?- Si - Una Cosa - *_* (pensando al post sul bignè)

Qui la giornata preferragosto e sono a presentarvi un dolcino semplice facile... molto easy. I bignè piacciono sempre, i gusti variano solo in base ai ripieni ma i bigne, quelli piacciono.
Un altra bellissima comodità e di poterli preparare in anticipo, anche la sra prima, così la sera della cena potete dedicarvi alla CENA :)

In questo periodo ho ridotto un po' la quantità dei post. E pecchè? Pecchè dovendo buttare quei 100 gr prima della vacanza, prima di andare al mare, prima di mettere il costume o prima che finisca agosto "abbiamo" deciso di non mangiare molti carboidrati, niente più pane e niente dolci.

"Eh si e i crostini integrali, un pacco intero non è come mangiare il pane?" " Eh ma sono integrali" " Ma sono un PACCO intero mangiato anche di notte con tanto di mielemarmellateformaggitonnoprosciuttoetteceta"

Beh comunque ecco la ricettina, proprorzioni tra ripieni e quantità dei bignè.... calcolatela voi a me sono avanzati un sacco di bignè :)

Ingredienti per pasta da choux da 50 bignè:
4 uova
100 gr burro
250 ml acqua
150 gr farina
1 cuchiaino sal e 1 cuchiaino zucchero

venerdì 5 agosto 2011

Bavarese all'amarena e "ah che caldo"!!!!!

Ai ai ai mucho calorrrr! 3 giorni di sbalzi di pressione atmosferica con nuvole e foschia che passano al calore pesante come la coperta d'estate. Nonostante l'aria condizionata accesa, mi sembra di avere un falò dentro che scalda il corpo a manetta. Stasera credo mi toccherà dormire nella vasca piena di cubetti di ghiaccio. Ahhhhhh.
La bavaresina che vado ad illustrarvi è semplice semplice, deliziosa, fresca eeeee vabbè, è anche calorica, ma che volete che siano (Si a No :) ) duemila calorie a fetta a confronto di deliziare le pupille in una giornata caldissima. mmm

Ingredienti per una torta (18/20/22 diametro teglia)
Base:
100gr biscotti Digestive (chi vuole fare la porcella mettete quelle al cioccolato)
50 gr burro

Bavarese alle amarene:
350gr amarene snocciolate
250 gr panna
12(o10) gr di colla di pesce
60 gr zucchero al velo

Copertura:
250 gr panna
60 gr zucchero al velo
1 bustina vanillina
meringhe cotte (italiane)

giovedì 28 luglio 2011

Le raviole o biscotti ripieni? Entrambi!!!!!


Lo sapevate che questa è l'ora della FAVOLA ???!?!?! yeahhhh!!!!
C'era una volta una bimba pasticciona che era sempre alla ricerca di cose particolari, interessanti ed elaborate. Era alla rcerca di nuovi sapori da tanto tempo, talmente tanto che aveva trascurato i vecchi classici sapori, e non si era esercitata sulle techinche base.
Un giorno il Re dichiarò una sfida culinaria a tutte le ragazze del regno, quella che avrebbe vinto sarebbe diventata la pasticcera del Castello, un posto molto ambito a quei tempi.
Si presentarono le ragazze da tutte le parti del mondo, tra di loro c'era anche la bimba pasticciona.
La sfida cominciò. Molte sfidanti furono eliminate ed infine, dopo una settimana di sfide ed eliminazione, rimasero solo due, la bimba pasticciona e una signora.
Il tema dell'ultima sfida era di scoprire e preparare una ricetta tipica del reame, la più tipica che ci sia e chi l'avrebbe preparata sarebbe stata la vincitrice.
La signora cominciò a preparare ed impastare qualcosa e la bimba pasticciona rimase bloccata. Non aveva mai fatto ricette tipiche, solo ricette ricercate con svariati ingredienti. Bimba rimase a pensare a lungo e la signora aveva quasi finito. Era una torta a più strati la sua. La stava rafreddando per poi farcire e decorare.
Bimba non seppe cosa cucinare e quindi pensò alla mamma, la sua mamma che radunava tutta la famiglia per fare i ravioli, uno dei piatti preferiti anche del re.
Allora la bimba preparò un impasto dolce e prese la marmellata di mele, che crescevano numerose da quelle parti. Preparò dei fagottini simili ai ravioli e le cosse nel forno.
Appena usciti dal forno erano scuriti, quindi per servirli le decorò con la polvere di zucchero, rendendole bianche ed esteticamente pulite, quasi raffinate.

Venne l'ora di presentare i dolci. Per primo il Re assaggiò la torta. Una torta ricca di sapori di creme, di cioccolato e dei canditi. C'erano molti sapori e bimba pasticciona pensava già di aver perso.
Dopo la torta venne il turno dei ravioli della Bimba. Il Re prima di assaggiare le guardò attentamente.
"Eppure doveva essere la prova dei dolci" pensò, poi mise un raviolo in bocca e lo masticò attentamente.
Il viso del Re s'illuminò. I ravioli dolci erno al di sopra delle sue aspettative quindi prese la decisione senza alcun dubbio. Bimba Pasticciona fu nominata la Pasticcera del regno e il Re proclamò quel giorno, il giorno dei Ravioli dolci, e per non confonderli con quelli salati, decise di chiamarli Le Raviole.

Ingredienti per due teglie di raviole (altrimenti detti biscotti ripieni)
gr.100 di zucchero
1 pizzico di sale
gr.100 di burro
1 uovo
gr.200 di farina
1 cucchiaino di lievito

Per ripieno:
Nutella, Marmellata, Ganache al cioccolato, Caramello

domenica 24 luglio 2011

Una crepa sulla Crêpe nella creperia sul crepuscolo.... ripetere velocemente


Trentatre trentini scesero da Trento alla creperia sul crepuscolo per assaggiare le mie Crèpe. Nel dubbio di come si scriva metto l'accento sulla è, così se è sbagliato potrò dire"la ricetta è mia, lo chiamo come mi pare".
Perchè crèpe? Perchè il forno per un po' l'ho abolito per l'effetto Sauna in casa. Perchè ho ancora il sorbetto nel frizzer e perchè piace a Luigi.
Una ricettina semplice, che faccio frequentemente quindi va assolutisimmamente nominata nel blog. Perchè se Luigi li mangia a colazione devono stare nella "Colazione di Luigi" :) oggi sono un po' scioglilingua, sarà perchè ho fatto lo streching.. ah ah ah... dopo questa i 4  gati che  mi leggono saranno già scappati lontano dal mio blog.
Sotto la panca la capra campa, sopra la panca... ^_^ c'è a ricettina

Ingredienti per 6 crèpes:
115 gr uova ( 2 uova medie)
20 gr zucchero
1 pizzicone grosso di sale
170 gr latte
170 gr farina setacciata

1 cubetto del grasso di guanciale per cuocere, in alternativa tovagliolo impregnato di olio
1 noce di burro

venerdì 15 luglio 2011

Sorbetto all'anguria melone e vaniglia...


Perchè fa caldo. Perchè non è possibile usare il forno per fare un dolce senza scioglierti sul pavimento. Perchè è la stagione delle angurie e perchè quando mangi un dolce da questi tempi vuoi che sia fresco e dissetante senza che perda nel sapore e nella bontà. Perchè dopo le ferie mi prudevano le mani per fare un dolce e mi sono fatta ispirare dall'estate.

Devo dire è il mio primo sorbetto e non ho la gelatiera in casa che in questo periodo sarebbe un acquisto impossibile. Sapete com'è le entrate sono sempre le stesse le spese sono sempre di più? Eppure per una qualche proporzione algoritmica dovrebbe essere che le spese aumentono con l'aumento delle entrate ^_^ ma questa è un altra storia del mondo di fantascienza... Torniamo ai nostri "polli" detti Sorbetti :) .

Regola numero uno: non scoraggiatevi di fronte a una ricetta del gelato o sorbetto se non avete la gelatiera, si può sempre fare come ho fatto io (leggi ricetta). Il risultato sicuramente non sarà altrettanto liscio, ma il sapore ed il poterlo fare in casa vi entusiasmerà.
Regola numero due: tutta (ribatto TUTTA) la frutta è adatta per il sorbetto, basta trovare l'approcio giusto, alcuna frutta va "sciacquata" con il prosecchno per rallentarne il raffreddamento, seguiranno esempi con le prossime ricette, Stay Tuned!
Regola numero tre..... OSATEEEEEEE condite con il cioccolato, mandorle tostate frutta fresca o qualsiasi altra cosa vi venga in mente.... :)

venerdì 24 giugno 2011

Tutto sul gelato

Questo non è un messaggio promozionale *_*... Questo non è una ricetta.... questo non è quello che sembra- un post con una foto e una ricetta o discorsi filosofici sul gelato.... questa è la vera storia di come è nato il GELATO.

giovedì 23 giugno 2011

Tortina Joconde alla crema di ricotta e albicocche caramellate.

Improvvisare facendo un dolce è facilissimo. Riuscire così a realizzare un dolce buono però è un impresa per una principiante come me......
Ogni volta che vedo le puntate di Top Chef, Top Chef Solo Desserts o qualche altra trasmissione dove gli chef devono improvvisare, mi diverto un mondo a vedere come gli ingredienti strani sembrano sposarsi perfettamente tra di loro per formare un dolce meraviglioso.
Fare un dolce con un ortaggio, improvvisare un dolce con le caramelle, fare un dolce che rappresenti una persona o coppia famosa... tutte sfide spettacolari nei confronti delle quali la mia mini-sfida di improvvisare un dolce con.... le albicocche  ^_^ sembra una noia mortale. MA....... rullo di tamburi.... in compenso è riuscitissimo.... è fresco e buono... ed è di stagioneeeeee..... qui qui AlbiCOCCHE di mamma
La notte nel frigo ha giovato... quindi il consiglio.... non segue... l'avete capito no.... ?

Ingredienti per 15 porzioncini (dividendo la torta in griglia 5x3)
un Bisquit Joconde
250 gr ricotta
250 gr panna
60 gr zucchero al velo
pizzico di sale
bustina vanillina
zucchero semolato per il caramello
8 albicocche

mercoledì 15 giugno 2011

Cupcakes alle cigliege e amarena

Nel mometo buio di depressione d'inizio estate, di insonnia di sogni turbolenti, nel momento di incertezze quale migliore coccola di riuscire nell'improvvisazione di un dolce, di sentirsi dire dal "sommelier" dei dolci dal critico severissimo di casa "MMMMMM che bontà ma come l'hai fatto ?"

Ingredienti per 7 cupcakes:
60gr burro a tocchetti a temperatura ambiente
60gr zucchero
60gr farina autolievitante
1 cucchiaio succo di limone
1 uovo
1 cuchiaio cherry o un liquorea piacere (contreau :) rhum )
7 cigliege

Per il cup (crema di burro)
200 gr burro
60 gr zucchero al velo
 2 cuchiai di cherry (o di più per il sapore più forte)

7 amarene sciroppate  (ho usato quelle sciroppate toschi)

giovedì 9 giugno 2011

Cigliege nella crema di riso al secondo tentativo

E che ci vuò... Cuoci il riso... scuocilo.. fallo diventare colla e la crema saprà di COLLA ^_*.
Beh ci sta se prendi l'impegno sottogamba il risultato on è da meno. Il consiglio spassionato? Avete presente la cura con la quale vi truccate (donne:P ) per una grande festa, con dedizione, arte, creatività e tanta pazienza e amore (ci vogliamo bene) ecco con la stessa cura dovete creare un dolce.
Dalla mano generosa di Araba Felice ho potuto sperimentare questa delicatissima ricetta.
Ecco l'originale Fragole con Crema di Riso.

Ecco la mia:
Ingredienti:
Crema per sei porzioni.
100 gr latte intero
50 gr panna
75 gr zucchero semolato
1 bacca di vaniglia
100 gr riso
pizzico di sale
qualche bacca di cardamomo

Per guarnire (il pezzo forte è! :) )
24 cigliege
zucchero
cannella
Cherry

sabato 4 giugno 2011

Cupcakes al miele e top al filadelphia. mini mini mini

Si presume che i Cupcakes abbiano i CUPS cioè cappellini, i miei hanno l'acconciatura :)
Grazie a un improvvisazione improvvisa feci spuntare dal forno delle delizie sofficissime a formato classico, allora per affinare la tecnica decisi di farne di più piccoli e con un acconciatura un pochetto più elaborata.

Ingredienti per 33 piccoli cupcakes (anche una cinquina in più, avevo usato il resto del composto per fare due cakes piu gandi)
60 gr burro a tocchetti ammorbidito
60 gr farina autolievitante
30 gr miele
30 gr zucchero
buccia di 1 limone gratuggiato
1 cucchiaino di succo di limone
1 uovo

Per copertura:
100 gr di philadelphia
20 gr zucchero al velo
filo di miele a piacere

martedì 24 maggio 2011

Macarons al Cacao

Ecco il mio secondo tentativo dei macarons... Ovviamente da brava scema, mi sono scordata il procedimento.. avevo guardato solo gli ingredienti ed ho montato gli albumi con zucchero al velo aggiungendo poi mandorla... mi sono riusciti lo stesso, magari non perfetti ma riusciti...
quindi niente paura e:
Ingredienti per 15 macarons (30 gusci circa)
50 g di albumi
13 g di zucchero semolato
10 grammi cacao amaro
2 gocce di limone
112 g di zucchero a velo
62 g di farina di mandorle

martedì 17 maggio 2011

Opera cioccolatosa alla Joconde biscquit


Diciamo che la precisione scarsa non rende onore a questo dolce con un nome tanto nobile. Torta dell'Opera  con la base chiamata bisquit Joconde.
La ricettina della Joconde me la sono presa in prestito dalla Cigliegina sulla Torta (scuzaaaa ^_^ ). Prometto di farne buon uso, ho gia tremiliardicinquecentomilioni di varianti di crema per farcirla.

Ingredienti per la bisquit Joconde
63 gr farina di mandorle
63 gr zucchero a velo
85 gr uova temperatura ambiente (2 uova medie meno 15 gr di albume, tenetelo da parte)
13 gr burro fuso rafreddato
18 gr farina 00
55 gr albumi a temp ambiente ( 15 gr dell'albume precedente più un uovo )
9 gr zucchero semolato

Crema cacao meravigliao
Crema pasticcera con 250 ml di latte
2 gr agar agar
100 gr cioccolato al latte
15 gr cacao setacciato

lunedì 9 maggio 2011

Mussosa bavorosa fragolosssa

Questo weekend passato quale migliore occasione della festa della Mamma per fare una torta mussosa e fragolosa...avevo 350gr di panna nel frigo e qualche cestino di fragola... e sul resto dovetti improvvisare.

Ingredienti per 1 torta 22 cm diametro
550 gr di fragole
350 ml di panna
1 limone
125 gr zucchero al velo
200 gr cereali (tipo corn flakes integrali o quelli che avete)
50gr burro
gelatina o agar agar quantità per mezzo litro (12 gr colla o 2/3 gr agar agar)

Cestini da Due bocconi con cuore di Fragola


Sono semplici, delicati e i componenti si possono preparare in anticipo per assemlarli al momento.. E poi fanno tanto chic :)

Ingredienti per 10/15 cestini circa (sinceramente avevo fatti 5 e con il resto della meringa avevo fatto le meringhette da mangiare quindi vado a occhio)

2 albumi
120 gr zucchero
fragole - 1 per ogni cestino
Marmellata,composta o purea di fragole 1 cuchiaino per cestino

domenica 1 maggio 2011

Meringa francese!

Beh oggi non mi ingegno con il titolo sperando che la parola MERINGA!!! sia acattivante di suo. Perchè pubblico una ricetta tanto semplice? Perchè fino a poco fa mi erano riuscite solo un paio di volte queste cattivelle.
Da "brava" "sapientona" riducevo tantissimo la quantità di zucchero e chi lo ha fatto come me confermerà che in teglia esce una schifezza... consistenza del soufflè che nel forno rilascia acqua inondando tutto il piano cottura. Senza considerare ovviamente il fatto che poi lo devi buttare è inguardabile, immangiabile...

Una seconda premessa, ho usato il metodo della meringa francese, la più elementare direi, basta prendere gli albumi, lo zucchero e montarli. Quella francese va montata nella ciotola a bagnomaria e quella italiana invece è la piu complicata (nella mia testa) va fatta mescolando l'albume e montandolo con lo zucchero sciolto a caramello o sciroppo (non ho ben capito)

Confesso che non è l'unico dolce che ho fatto in questo weekend, ma la fama di questi SPUMINI supera qualunque altro dolce e volevo dedicargli un post!! Se lo meritano!!!!

Comunque per un simpatico barattolo con coperchio blu pieno di meringhette ho usato i seguenti ingredienti:

2 albumi
120 gr zucchero

domenica 24 aprile 2011

Buona Pasqua '11

Rabbid di GI by bimbafragola
Rabbid di GI, a photo by bimbafragola on Flickr.

Cari amici blogghetti. Un coniglio fraGOLOSO per augurarvi una buona pasqua e non aggiungo altro ^_^
E per fare qesto coniglio dolcizioso fate bollire 500gr di fragole con 120 gr di zucchero e qualche foglia di menta.
Bollite a fiamma bassa per mezzoretta circa e frullate infine con frullatore a immersione.

Riempite i barattoli con la composta ancora bollente, chiudete e fae rafreddare a testa in giù.

Ne escono due vasetti na miele piccoli.

sabato 23 aprile 2011

Crostatine Pasqualine (ovvero crostate femmine di nome Pasqualina, che avete capito? ^_^ )

Dopo il "silenzio stampa" riemergo con questi dolcetti che ho fatto in occasione dell'imminente Pasqua.
Si si le crostate non sono tipici dolci Pasquali ma considerando che Pasqua è  in primavera e la pimavera è il sinonimo di fragole, fiori, colori, odori, sapori :) la crostata mi sembra più che coerente per celebrare questa festa.
Le crostatine sono dolci spettacolari. Si possono preparare i gusci in anticipo e farcire per il momento di mangiare con quello che si ha nel frigo. Non sono difficili da fare e piacciono a tutti dieri (chi osa a dire di no si vedrà volare una crostata in testa a mo di freesbe ^_^)

Gli ingredienti che riporto sotto mi sono bastati per 6 pirottini piccoli, una crostatina media (10cm diametro circa) e una crostata grande (24 cm diametro)
La ricetta per i gusci l'ho presa in prestito dal blog Ale Only Kitchen. Grazie ^_^

giovedì 14 aprile 2011

Macarons alle fragole... quesa creatura spaventosa

 
Ora care colleghi cari colleghi foodblogghisti che guardate questo dolcetto con sospetto e diffidenza come me fino a oggi, giuro che è FACILISSIMO fare i gusci per i Macarons. L'unica difficoltà e decidere con che gusto farcirli, potete usare marmellate, curd, ganache o altro ripieno che piu vi garba. Questi sono i miei primi macarons in assoluto e giuro che l'unico problema è stato che la cremina per il ripieno è rimasta troppo liquida e ho dovuto fare le foto velocemente.
Domani le ri assaggerò e vi sapro dire se sono veramente più buoni il giorno dopo.
 
 
La ricettina originale presa in prestito da Arabafelice in cucina! per 30 gusci circa (dipende dlla grandezza)
50 g di albumi (ho comprato 1 lt di albumi  usato quelli, da tempo che volevo fare angelfood cake)
13 g di zucchero semolato
4 grammi zucchero al velo alla fragola (ce l'avevo, se non avete evitate)
2 gocce di colorante rosa (in mancanza di quello in polvere ho sostituito le 2 gocce di limone)
112 g di zucchero a velo
62 g di farina di mandorle
 
Per ripieno liquido come il mio:
4 fragole molto grosse
12 grammi di zucchero
50 gr burro
filo di aceto balsamico di modena

domenica 10 aprile 2011

Torta di compleanno e il "sangue blu" tortese :)

Questa tortina semplice semplice (^_^ non tanto veloce). La prima volta che uso il mio nuovo beccuccio per decorare la torta. Non ci sono premesse :) a parte una, fate rafreddare bene la crema di burro prima di decorare.

Ingredienti:
Pan di spagna per la teglia da 26 cm
Crema psticcera al cioccolato bianco
1/2 litro di latte
175 gr zucchero
4 tuorli
scorza di limone
2 fogli di gelatina
150 gr cioccolato bianco
40 gr farina

Crema di burro per decorare
2 bianchi d'uovo (recuperate quelli rimasti dalla crema)
300 gr burro
125 gr zucchero
colorante blu
sciroppo di menta (usato Fabbri)


martedì 5 aprile 2011

Baumkuchen e 15 strati invisibili



Comincio come al solito con una premessa. Si sarebbero dovuti vedere i strati ma il sapore non glie l'ho toglie nessuno.
Vi presento la baumkuchen torte, una torta di origine Tetesca che va cotta a strati. ne avevo fatti 15 con la teglia tonda diametro 26. Ma con una teglia più stretta la 22 o una teglia rettangolare a piacere sicuramente ne uscirebbero di più, e perciò il dolce sarà piu alto e ancora piu buono :)
Infine potrete servirla con una spolveratina di zucchero con della glassa ooooo quel che vi pare.
Ho preso l'ispirazione dalla puntata finale del Top Chef Solo dessert dove uno dei concorrenti aveva presentato la Baumkuchen Torte che era come minimo il doppio in altezza :)

Ingredienti per la torta:
5 uova
250 g di burro
250 g di zucchero
buccia di limone
1 cuchiaio di rhum ( Ho usato il Pampero)
70 g di mandorle pelate e tritate finemente
125 g di farina
125 g di maizena
1 pizzico di sale

Per la glassa:
3/4 di bichiere di zucchero
1 cuchiaino di rhum
3 noci di burro
130 gr panna


domenica 3 aprile 2011

E fu il cocco e chiffon e poi la glassa reale... e i fiorellini della primavera



Comincio dalla premessa. Premesso che questa Chiffon Cake al cocco è la ricetta esatta presa dal sito L'Omin Pepato  per la quale ringrazio Serena, che mi ha introdotto nel mondo Chiffon e ha permesso di assaggiare questa bontà.
Premessa numero dueee: questo weekend c'era il sole i fiori e la temperatura giusta per godersi la primavera e fare due passi quindi niente ricetta nuova.
Premessa numero tre: sto aspettando tre libri di cucina (pasticceria gnam) che mi devono arrivare dal sito amazon.it che dovrebbero arrivare lunedì il che comporta una seria di ricette da provare...

Questa Chiffon Cake l'avevo fatta in tre varianti, con zucchero al velo, glassa reale e glassata al cioccolato.

Ingredienti per una teglia diametro 20/22/24

90gr farina 00
50 gr farina di cocco
4 cucchiai di fecola
150 gr zucchero
3 uova
80 ml di semi inodore (in mancanza di misurino di ml avevo misurato in gr)
90 ml di acqua
1 cucchiaino bicarbonatto
1 cucchiaino lievito in polvere
1 pizzico di sale

Ingredienti per glassa reale
250 gr zucchero al velo
albume di 1 uovo
6 gocce di limone

giovedì 31 marzo 2011

Limoni disperati e la marmellata improvvisata

Ma che bel colore, che sapore che odor... certo che sei stata proprio..... brava.... Madre natura... :) io no... ho solo messo insieme le cose. Avevo dei limoni sparsi in giro per la casa... Un chilo all'incirca e quindi ecco la ricettina....

Ingredienti:
1kg limoni
200 gr zucchero
un cuchiaio e mezzo di miele

lunedì 28 marzo 2011

Il buco della ciambella agli agrumi e papaveri

Grazie al Blog Sunflowers8 ho potuto assaggiare questa sofficissima Ciambellina/ona... peccato che non avevo lo stampo adatto e quindi la ciambellina è diventata un mega  ciambellotto, forse per quello che aveva un sapore agrumato accentuato ai bordi con 2 cm di soffice nuvola piena di stelle di papavero.
Per le poche persone che mi leggono, prometto di riprovarci con uno stampo più piccino.
Ho usato stampo da ciambella  a cerniera diametro 27/28 cm e ho modificato le proporzioni perchè la ricetta mi è servita più che altro da svuota frigo.
Ultima premessa una volta sfornata e assaggiata non potrete fermarvi... e quando verrete da me con le vostre lamentele per i fianchetti cresciuti vi risponderò "Ve l'avevo detto!!!" ^_^

Ingredienti:
150 gr farina 00
140 gr zucchero
130 gr burro fuso
2 uova
1 limone non trattato
1 arancia
1 cuchiaino raso di polvere di arancia (facoltativo)
2 cuchiai di semi di papavero
1/3 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

venerdì 25 marzo 2011

Auguri Luigi!!! Buon Compleanno al cocco e crema di burro al cioccolato!!!!


Oggi 25 Marzo, al scoccare della mezzanotte finivo di fare i ciuffeti al cioccolato sulla torta per Luigi! Buon Compleanno per i tuoi splendidi (bip!) anni :)
E per il mio golosone una bavarese al cocco con la crema di burro al cioccolato e biscotto al cacao per fondo.
Ingredienti:
200 gr biscotti (a piacere)
120 gr burro fuso
30 gr cacao amaro

per la bavarese al cocco
600 gr yoghurt al cocco
5 foglie di gelatina (colla di pesce)
60 gr zucchero al velo
250 gr panna montata a neve

per crema di burro al cioccolato.
125 gr burro ammorbidito
125 gr cioccolato fondente
1 tuorlo e mezzo (sto dimezzando le dosi quindi anche 2)
80 gr zucchero al velo

venerdì 18 marzo 2011

tartellette cuor di Fragola

In questa giornata di 150 anni dell'unità d'italia, San Patrizio e molti pensieri preoccupanti per il Giappone sono nati questi pasticcini semplici semplici ici ini ini...
C'erano le fragole che mi amiccavano dal frigo con i loro numerosi occhietti.
C'era la voglia di faqre un dolce piccolo e semplice semplice.
Ed era una bella giornata calda.

Ingredienti:
Patè sucrèe (pasta frolla per dolci)
200 gr farina setacciata
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di zucchero
100 gr burro a dadini
1 uovo medio
se necessario due cucchiaini circa di acqua, se l'impasto non si amalgama

Crema di ricotta:
400 gr ricotta
100 gr zucchero al velo ( di piu se volete più dolcezza)
aroma liquido a piacere.

Cuore di fragola:
5 fragole grosse
30 gr zucchero mezza foglia di gelatina ( non dolci si mangiano subito)

domenica 13 marzo 2011

Gelato? Biscotto? Berbe baromariche :)


Lo ametto per questa ricetta mi sono fatta influenzzare dal contest "Cucinando con erbe aromatiche" del blog Iocomesono-Pippi. Ma come si fa, con la primavera alle porte e il sabato soleggiato di non fare qualche dolce aromatico? Ed ecco che nasce la combinazione tra le due ricette, per stare in tema. Il gelato alla mela verde, pistacchio e basilico in mezzo al biscotto al pistacchio con la foglia di basilico caramellato per decorare. Ha la freschezza della primavera, il verde della natura e la consistenza del biscotto fa si che diventi un dessert da servire anche dopo una cena.

Ingredienti per biscotto:
70 gr pistacchio tritato finissimo
70 gr burro
70 gr farina 1/3 bustina di lievito in polvere
70 gr zucchero

Ingredienti per il gelato
400 gr mele verdi
1 dl (100 ml) succo di mela (se prendete succo di mela verde da un colore verde più profondo al gelato)
1 limone non trattato
1 mazzetto di basilico (in alternativa si uò utilizzare menta o anche lavanda)
30 gr pistacchi sgusciati
100 gr zucchero semolato
100 gr zucchero a velo
150 g di panna fresca
50 g di ricotta
( ricetta ispirata dal "gelati e Sorbetti" di Fabbri editori e da Pourfemme.com)

sabato 5 marzo 2011

Plumcake del sabato


Tra il casino in cucina e il desiderio di un dolce è nato questo plum cake del Sabato.
Ho preso una ricetta base e l'ho adattata al mio gusto e teglia. :)
Ingredienti:
180 gr farina
100 gr di burro fuso
100 gr zucchero semolato
2 uova medie
1 cucchiaino lievito per dolci
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato (o cremor tartaro)
1 bustina di vanillina o un cucchiaino di aromatizzante in polvere( come la polvere di mandarino)
1/2 bicchiere di panna o latte
(un bel frullatore :) )

giovedì 3 marzo 2011

Coppettina di agrumi e mousse deliziosa al cioccolato e caramello


Questo dolce spacca il palato. Un unico avvertimento, non mangiarlo dopo esservi abbuffati a cena come i porcelli, perde di sapore. Abbinatelo bene, magari a una cena dove da contorno gli fa l'insalata (fresca che sciacqua il palato)
Io e Luigi abbiamo fatto colazione (che cosa insolita :) ) con questi il giorno dopo la cena e ci era sembrato un altro dolce.

Ingredienti per 12 coppette come nella foto (sono in plastica per fingerfood) (1 a testa basta e avanza ;))

Arancione:
4 cucchiai di zucchero
mezzo litro di succo di arance
succo di 1 limone
mezzo bicchiere di un liquore (avevo usato un Contreau)
15g di gelatina

Marrone:
1/3 bicchiere zucchero semolato
3 cucchiai di burro
250 ml + 1 bicchiere di panna
200 gr cioccolato fondente

Decorazione di caramello:
1/3 bicchiere di zucchero

lunedì 28 febbraio 2011

Dai la cera, togli la cera oppure Come lucidare la frutta sulla torta al mascarpone

Lucidare fa sempre bene, sia che si tratti delle lezioni di combattimento (da qui dai la cera, togli la cera) sia che si tratti di pavimenti o superfici tirati a lucido, sia della frutta sulle torte e crostate.

Di recente mi è capitato di dover fare la torta alla frutta e dato che alcuni "futuri mangiatori" hanno apertamente detto di non amare particolarmente la glassa comprata tipo Tortagel ho fatto le mie dovute ricerche, per poter soddisfare il "pubblico difficile" e:
Lode agli Dei della Pasticceria per una rivelazione dai cieli, più precisamente dal blog FiorDiLatte per una lucidatura semplice semplice e non meno efficace.

Et VOILà il risultato davanti a voi. Non resta altro da dire che un grosso SLURP



sabato 19 febbraio 2011

Cannariculi.... eh?

Questi misteriosi cannariculi che azz sono ? Forse perchè c'è la CANnella? Non lo so, ma il periodo è perfetto è un dolce FRITTISSIMO di carnevale, delizioso e dolcissimo. PER NIENTE CALORICO!!! (forse lo è ma meglio non pensaci, una tira l'altra e se ci pensi il fegato sviene)